Il gruppo di lavoro del Cammino del Po

  • Claudio Bacchi

    Claudio Bacchi Sono nato sulle sue rive e cresciuto nelle sue golene, imparando così a rispettarlo con le sue piene. Mi ha permesso di amarlo e mi ha dato la possibilità di lavorare, di imparare come utilizzare le sue risorse senza danneggiarlo. Conosco ogni suo movimento, mi alleno con lui quando è in magra e quando è in piena. E’ l’ambiente dove mi trovo a mio agio. Ho camminato al suo fianco dal Monviso all’Adriatico facendo 17 maratone in 17 giorni consecutivi. Si, cari amici, sto’ parlando di lui, il Grande Fiume Po, il quale ci permette di camminare con lui, con la sua fluidità, la sua forza e la sua dolcezza. Sarei molto felice di dare a tutti la possibilità di conoscerlo e di viverlo. L’occasione di creare il Cammino del Po è troppo ghiotta per non impegnarci a fondo per raggiungere questo obbiettivo. I percorsi che saranno individuati permetteranno di correre, camminare, fermarsi all’ombra a riflettere, con la possibilità di incontrare gente che ama la natura che la rispetta e che la valorizza, senza dimenticare tutti quei posti dove si può mangiare e bere. Vi racconto una storia di mio Padre che come mio Nonno è nato e vissuto sulle
  • Andrea Devicenzi

    Andrea Devicenzi Navigo il Grande Fiume Po da quando avevo 5 anni, sul battello insieme a mio padre. Poi è arrivata la canoa, dalla quale ho ricevuto notevoli input in termini di salute e rigenerazione. Da qui la voglia di ampliare la conoscenza del fiume con la partecipazione a numerose vogalonghe. Ora, con il progetto “il Cammino del Po”, la volontà è quella di trasferire l’esperienza, la passione e la conoscenza maturata negli anni a più persone possibili, consapevole di quanta ricchezza possa offrire il Grande Fiume.
  • Leopoldo Oneta

    Leopoldo Oneta L’acqua è vita e contiene vita. E’ un elemento che non puoi combattere, ti devi adattare alle sue esigenze. Quando sono seduto sulle rive del Po, a pescare, mi piace vederlo scorrere lentamente ed ascoltare la sua voce che evidenzia gli ostacoli che incontra. Non posso passeggiare, ma pedalare sì e soddisfare i 5 sensi. La brezza sulla pelle, i colori, specialmente autunnali, i suoni della natura e dei suoi abitanti, i profumi di alberi e fiori, il gusto di frutti cresciuti in piena libertà e che non smentiscono il sapore intenso e genuino. Gli animali che incontri ti ricordano che loro vivono sempre in mezzo alla natura e questo mi porta a pensare alle mie origini, alle pratiche di vita odierna, allo scorrere di un fiume che lentamente ma inesorabilmente scende verso il mare, per poi depurarsi e ritornare ancora a donarsi.
  • Federica Passera

    Federica Passera Da sempre pratico lo sport e amo ogni disciplina che vi appartiene. Mi considero fortunata, perché questa passione è diventata anche la mia professione: sono docente di scienze motorie e sportive, specializzata sul sostegno. Per questo, anche Il mio tempo libero lo investo proprio in ciò che mi fa stare bene e mi ricarica di energia positiva: l’attività sportiva in ambiente naturale. Gli argini lungo il Fiume Po sono da sempre i miei percorsi privilegiati sotto varie forme: in cammino, di corsa, in bicicletta. Da anni, dunque, anche le mie vacanze si basano su questo ed infatti sono incentrate per lo più su cammini. Questa modalità mi permette di scoprire, a passo lento, le meraviglie del nostro bel paese, anche quelle più nascoste, e di condividere con amici il piacere di muoversi in ambiente naturale, tra boschi silenti e borghi incantevoli. Infine sento profondamente la necessità di veicolare un messaggio positivo fatto di bellezza e benessere: da qui la volontà di mettermi in gioco, insieme ai miei compagni di viaggio, per tracciare il primo cammino lungo tutto il percorso del Grande Fiume.
  • Daniela Sarzi Sartori

    Daniela Sarzi Sartori Sono mamma di tre figli e insegnante di scuola Primaria. Nel tempo libero mi sono sempre occupata di minori e famiglie. Sono stata coinvolta in questo progetto per l’esperienza maturata nel campo dell’associazionismo anche se non sono camminatrice e da subito ne sono rimasta affascinata. Appena me ne parlarono, in piena pandemia, lontano dalla scuola e alle prese con la didattica a distanza, subito ho immaginato i miei bambini camminare, correre e giocare lungo i sentieri del fiume Po. Tutto questo in mezzo alla natura, all’aria aperta, in cui poter ammirare i paesaggi, i luoghi, i tramonti, imparando ad apprezzare ciò che ci veniva dato in quel momento. Il Fiume come nostro maestro naturale, dandoci la possibilità di conoscere una parte nuova di noi stessi. In quel momento avevo bisogno di speranza, dunque di nuove possibilità in cui poter nuovamente mettersi in gioco, con nuovi progetti ed esperienze, ed il Cammino del Po, è proprio questo.
  • Mariagaia Soana

    Mariagaia Soana Nata sulle rive del fiume Po. Fin da piccola gli ho camminato a fianco: da sola (...per modo di dire, perché se hai il Grande Fiume accanto non sei mai sola), con gli amici, la famiglia. Il Po ha ascoltato e accolto, da sempre, le mie chiacchiere e i miei pensieri. Camminatrice per passione, i miei passi mi hanno portata verso montagne, città e borghi lontani...ma ogni volta sono tornata sulle rive del Po. Attirata dal richiamo delle mie radici, dalla bellezza del Grande Fiume, che spero tutti voi riuscirete a cogliere percorrendo questo Cammino.
  • Marco Vezzoni

    Marco Vezzoni Ciao, sono Marco. Sono stato per 15 anni sindaco di un piccolo Comune cremonese dove ho imparato a conoscere la macchina amministrativa e a portare avanti servizi, progetti e iniziative di miglioramento del paese. Dopo un po' di pausa, sono stato coinvolto per portare il mio contributo alla realizzazione di questo progetto, mettendo a disposizione le competenze maturate. Mi sto accorgendo che a differenza di un piccolo Comune, “il Cammino del Po” non ha confini: abbraccia e intreccia un territorio vastissimo, ci sono moltissimi contenuti da sviluppare, tante realtà che possiamo sostenere e valorizzare: una nuova occasione di impegno che ho accettato di rappresentare. Saluti Il presidente!
  • 1

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta le impostazioni di questo sito web. Per saperne di piu'

Approvo

 

 

Sostengono il Cammino del Po:

 

                                        

 

Nice Social Bookmark

FacebookLinkedin

info@camminodelpo.it

info: 389 929 6738